Consulenze

La consulenza legale viene prestata in ambito giudiziale e stragiudiziale ed è di tipo multidisciplinare.
In particolare l’assistenza offerta verte sulle materie civilistiche e penalistiche, relativamente ad argomenti afferenti:

Responsabilità professionale delle società di gestione di parcheggi in ordine a furti e/o danneggiamenti di veicoli in sosta nell’ambito del c.d. “contratto di parcheggio”

Il continuo progredire ed il relativo complicarsi dei rapporti e delle relazioni sociali hanno determinato, in conseguenza anche dell’ormai compiuto fenomeno dell’inurbamento, l’esponenziale intensificarsi dell’esigenza di intessere quotidiani contatti umani, per il lavoro, per lo studio, o per lo svago. Correlata a tale evoluzione degli assetti sociali si è sentita sempre più la necessità di poter usufruire di rapide ed efficienti possibilità di spostamento, che a loro volta hanno determinato la nascita di quella che è stata definita la “civiltà dell’automobile”.
La stessa evoluzione architettonica delle nostre città deve ora confrontarsi, e spesso soggiacere, ai bisogni ed alle richieste dell’“automobilista” che, altrettanto spesso, magari proprio malgrado, è, da un lato, obbligato ad utilizzare la vettura e dall’altro, quindi, deciso sostenitore di tutte quelle iniziative che tendano a fornirgli facilitazioni o servizi per favorirne la circolazione all’interno degli insediamenti abitati (tangenziali, sottopassaggi, cavalcavia, parcheggi gratuiti, ecc. ecc.). D’altro canto è però sensibilmente avvertito anche il bisogno di tutelare la qualità della vita e difendersi così dall’incontrollato dilagare del traffico, cui si cerca di far fronte ricorrendo a varie e talvolta fantasiose soluzioni: zone a traffico limitato, isole pedonali, parcheggi a pagamento, parcheggi di interscambio, circolazione a targhe alterne, pass di ingresso a pagamento per i centri storici, “domeniche verdi”, ecc. ecc. All’interno di questo variegato ed a tratti contraddittorio panorama, si situa la necessità di dare una efficace regolamentazione giuridica a quel particolare negozio, a titolo oneroso, recentemente perfezionatosi nella pratica quotidiana, che lega il singolo automobilista al privato proprietario o gestore di aree presso le quali il primo dimora, a tempo anche indeterminato, la propria autovettura, e che va sotto il nome di “contratto di parcheggio”.
Lo studio dell’Avv. Giosuè -che ha seguito tutto l’iter evolutivo dei diversi orientamenti giurisprudenziali- ha acquisito notevole esperienza, nel corso degli anni, nello specifico settore del “contratto di parcheggio”.

Contrattualistica

E’ la parte del diritto privato che si occupa del diritto delle obbligazioni e dei contratti.
In tale ambito, l’assistenza di un avvocato nella predisposizione o semplicemente nell’analisi di un contratto da sottoscrivere è fondamentale.
Invero le insidie che possono celarsi tra le righe di un testo contrattuale sono molteplici e frequentemente chi lo sottoscrive non è pienamente consapevole delle conseguenze che potranno esservi una volta apposta la propria firma.
Spesso risulta meno oneroso e limita considerevolmente le conseguenze negative (in primis le lunghe e costose cause civili che potrebbero conseguirne), affidarsi ad un legale in sede di redazione del documento, quando ogni singolo aspetto può essere analizzato attentamente, eventualmente rinegoziato e quando le condizioni non si sono cristallizzate e pertanto non sono caratterizzate dall’irreversibilità.


Sistemi 231/2001 aziendali

D. Lgs 231/2001 “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300”.

Il modello di organizzazione, gestione e controllo (o “modello ex d.lgs. n. 231/2001”, noto anche con l’acronimo di M.O.G.C.), ai sensi della legge italiana, è un atto privato adottato da una persona giuridica, o associazione priva di personalità giuridica, volto a prevenire la responsabilità penale derivante dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231. Tale normativa, avente ad oggetto la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”, in vigore dal 4 luglio 2001, ha introdotto nell’ordinamento italiano, in conformità a quanto previsto anche a livello europeo, un nuovo regime di responsabilità, a carico degli Enti, denominata “da reato”, derivante dalla commissione o tentata commissione di determinate fattispecie di reato nell’interesse o a vantaggio degli enti stessi.
La responsabilità ex D. Lgs. n. 231 si affianca alla responsabilità penale della persona fisica che ha commesso il reato. L’introduzione di questo nuovo ed autonomo tipo di responsabilità consente di colpire direttamente il patrimonio degli enti che abbiano tratto un vantaggio dalla commissione di determinati reati da parte delle persone fisiche autori materiali dell’illecito penalmente rilevante, che “impersonano” la società o che operano, comunque, nell’interesse di quest’ultimo.
Il contenuto dei modelli di organizzazione e di gestione prevedendo che gli stessi devono rispondere -in relazione all’estensione dei poteri delegati ed al rischio di commissione dei reati- alle seguenti esigenze:
• individuare le attività nel cui ambito possono essere commessi i reati;
• predisporre specifici presidi e protocolli diretti a programmare la formazione e l’attuazione
delle decisioni della società in relazione ai reati da prevenire;
• individuare modalità di gestione delle risorse finanziarie idonee ad impedire la commissione
di tali reati;
• prevedere obblighi di informazione nei confronti dell’organismo deputato a vigilare sul
funzionamento e sull’osservanza del modello organizzativo;
• introdurre un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure
indicate nel modello organizzativo.
L’Avvocato Cataldo GIOSUÈ ha maturato nel corso degli anni una ricca esperienza in questo settore, grazie alla costante partecipazione a diversi eventi formativi e di aggiornamento professionale, nonché all’attività svolta sia quale componente di Organismi di Vigilanza che quale realizzatore di Sistemi 231.

Diritto delle Assicurazioni

è il complesso delle norme che disciplinano i vari aspetti del contratto di assicurazione. Indipendentemente da svariati altri aspetti di dettaglio, questa branca giuridica regola sia l’attività delle imprese assicurative, sia ogni questione attinente alla “genesi” ed alla “vita” delle polizze, che in un certo senso rappresentano l’espressione più manifesta dell’attività industriale di tali società commerciali. L’Avvocato Cataldo GIOSUÈ -collaborando in modo continuativo con primaria e prestigiosa compagnia di assicurazioni specializzata nel ramo della “protezione legale”- ha maturato nel corso degli anni una ricca esperienza nella detta materia.

Responsabilità Professionale Medica

Negli ultimi decenni, il progresso scientifico, la crescita delle aspettative di cura, l’estensione dell’intervento medico non più solo alla diagnosi ed alla cura, ma anche alla prevenzione, hanno ampliato l’ambito di indagine concernente la responsabilità del medico, tanto da travalicare i limiti del circoscritto rapporto che lega il medico al paziente e da far ritenere preferibile la locuzione “responsabilità medica”, al fine di ricomprendere tutti i titoli di responsabilità nel settore in esame. Purtroppo, talvolta, si assiste a veri e propri paradossi: azioni di responsabilità portate avanti inutilmente nei confronti di Sanitari ed Aziende Sanitarie relativamente a casi in cui risulta assente ogni forma di responsabilità (con tutto quello che ne consegue anche per professionisti che siano stati ingiustamente infangati ed il cui nome diventa difficile riabilitare), e viceversa casi di malasanità che restano impuniti e senza che alcuno risponda per la malpractice tenuta nel caso concreto.
Lo studio dell’Avv. Giosuè, che si avvale di Consulenti Tecnici specializzati dalla comprovata serietà e professionalità, mette a disposizione dei propri Clienti l’esperienza acquisita nel corso degli anni nello specifico settore della responsabilità professionale medica sia sotto l’aspetto civilistico (connesso al risarcimento dei danni) che sotto l’aspetto penalistico.

Successioni (questioni ereditarie)

Segnatamente, la successione a causa di morte (successione mortis causa) è un procedimento del diritto successorio, che si verifica quando un patrimonio o comunque un insieme di beni e/o diritti sia rimasto privo di titolare per effetto della morte del suo titolare.
Si verifica in tal modo il trasferimento del diritto di proprietà di beni materiali da persona deceduta (il de cuius) ad uno o più vivi aventi diritto, detti genericamente eredi.

Diritto di famiglia

Branca del diritto privato che disciplina i rapporti familiari in genere: parentela e affinità, matrimonio, i rapporti personali fra i coniugi, i rapporti patrimoniali nella famiglia, la filiazione, i rapporti fra genitori e figli, la separazione e il divorzio.

Recupero Crediti

Stragiudiziale (lettere di diffida, transazioni): E’ un’ attività di sollecito di recupero credito al fine di ottenere dal debitore il pagamento “spontaneo” di un credito insoluto, in via bonaria, senza ricorrere all’autorità giudiziaria.
Giudiziale (decreti ingiuntivi, precetti, pignoramenti, esecuzioni mobiliari e immobiliari): E’ l’attività di recupero crediti che si svolge dinanzi all’autorità giudiziaria competente, individuata in base al valore del credito da recuperare (Giudice di Pace, Tribunale). Richiede il necessario intervento di un avvocato ed ha l’obiettivo principale di ottenere una pronuncia giudiziale di condanna del debitore al pagamento del credito insoluto: questa condanna può anche essere eseguita coattivamente e contro la stessa volontà del debitore, mediante la vendita forzata dei beni patrimoniali di quest’ultimo.

Azioni di divisioni immobiliari (fondi, aziende, etc. …)

L’atto di divisione è uno strumento giuridico mediante il quale avviene la cessazione dello stato di comunione esistente tra più soggetti in relazione ad un determinato bene immobile. Con la divisione (che può essere giudiziale o stragiudiziale) si stabilisce quindi l’attribuzione a ciascuno dei soggetti della proprietà esclusiva di una parte del bene comune.

Diritto fallimentare

Regola le procedure concorsuali quali ad esempio il Fallimento (nello specifico istanze di fallimento e insinuazioni al passivo fallimentare), il Concordato Preventivo e il Concordato Fallimentare.

Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale

Per responsabilità contrattuale generalmente si intende la responsabilità derivante dall’inadempimento, dall’inesatto adempimento e dall’adempimento tardivo di una preesistente obbligazione quale che ne sia la fonte (ad esclusione del fatto illecito).

La responsabilità extracontrattuale è quella che invece consegue allorché un soggetto viola non già un dovere specifico, derivante da un preesistente rapporto obbligatorio come nel caso della responsabilità contrattuale, bensì un dovere generico indicato dalla dottrina con il brocardo “neminem laedere”. In tal caso la norma fondamentale cui bisogna fare riferimento è l’art. 2043 del codice civile, in base al quale “qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno”.

Diritto Penale e di responsabilità degli enti ai sensi del D. Lgs. 231/2001

Il diritto penale è il complesso delle norme che descrivono i reati e le conseguenze (ossia le pene) da essi derivanti.

Lo studio dell’Avv. Giosuè è particolarmente esporto nelle materie che riguardano i seguenti casi:
-responsabilità degli Enti in ipotesi di contestazione di “reati presupposto” in ambito 231;
-delitti contro la Pubblica Amministrazione
-omicidio colposo e di lesioni personali colpose in materia di infortuni sul lavoro e di sinistri stradali;
-bancarotta fallimentare (nelle sue diversificate fattispecie di bancarotta documentale, bancarotta patrimoniale, bancarotta preferenziale);
-reati in materia di sostanze stupefacenti;
-delitti in materia di immigrazione clandestina;
-diffamazione a mezzo stampa;
-abuso di mezzi di correzione;
-atti persecutori e stalking;